Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, ma non utilizza alcun cookie di profilazione.
Per prestare il consenso all’uso dei cookies cliccare su “OK”.

  • Fuori Posto - Festival di Teatri al limite (Ed. 2014)
  • Area Agio - Yo Migro
  • Sporting United
  • Laboratorio teatrale "A tutta scena"
  • Centro sportivo comunale "Pegaso"
  • Progetto "Gioco a calcio e cresco"
  • Fuori Posto - Festival di Teatri al limite (Ed. 2014)
  • Scolarizzazione Rom
  • Laboratorio teatrale "A tutta scena"
  • Progetto "Gioco a calcio e cresco"
  • Street Work
  • Laboratorio autonomia
  • Fuori Posto - Festival di Teatri al limite (Ed. 2013)
  • Centro diurno "Antonio Palomba"
  • Social Street Art

Carta Servizi

L'edizione 2017/18 della Carta servizi: uno strumento pratico e di facile lettura per conoscere i nostri servizi e le nostre attività.

Suggerimenti e reclami

Tutti i modi per sporgere reclamo o proporre suggerimenti.
Scarica il modulo

Inclusione scolastica

MEDIATECA
Materiali informativi sui temi della disabilità e dell’inclusione scolastica. Leggi tutto...

Social Street Art 2010

Arte di strada e temi sociali che si danno la mano

bombetta02

Il 4 settembre è stata una “giornata particolare” per l'area del Parco di Aguzzano che circonda il Casale A.L.B.A. 3. “Breakers” e “Writers” arrivati da tutta Italia e dall'estero hanno lasciato tutti a bocca aperta, soprattutto chi per la prima volta ne ha apprezzato lo stile, la tecnica, l’entusiasmo e l'attenzione verso le tematiche sociali proposte dai volontari e dalle campagne messe a disposizione dalle Onlus aderenti.

L'iniziativa SOCIAL STREET ART, inserita all'interno del programma "Estate Romana 2010 - 33a edizione" del Comune di Roma, è stata curata dalla Cooperativa Sociale Eureka I Onlus e dalle Associazioni fuori conTesto e 2SMART ed ha voluto accostare la parola e il significato del sociale alla street art.

Il contest “Bonnie & Clyde” e “Crew vs crew” del B-BOY EVENT 2010 hanno portato sul palco la spettacolarità di quest’arte. Il ritmo proposto dal dj Break J – dj-One ha catturato e fatto ballare un pubblico eterogeneo, per età, provenienza e gusti musicali. A valutare il talento delle crew sono stati bboys di fama internazionale: Ibrahim, Tony Rock e Shea99.

Ecco i vincitori del B-Boy Event, proclamati a tarda sera dalla giuria:

Premio B-Boy Event – crew vs crew (Italacciai): urban force

Premio B-Boy Event – Bonnie & Clyde (Iti Sistemi): bgirl dany & bboy metthew

IMG_1053

All’interno della sezione breakdance l’installazione KILYKÀ, il corpo che genera musica, ha stupito tutti i presenti: i breakers, ripresi da una telecamera, hanno generato musica e ritmo attraverso i movimenti del loro corpo.

L’aerosol art in questo festival ha coinvolto tutti i presenti con la proiezione sulle pareti del Casale di spot audiovisivi di forte impatto selezionati tra le campagne sociali più incisive italiane e straniere.

Per la sezione graffiti, gli artisti Aspe e Hoek hanno dipinto su enormi pannelli di masonite (lo stesso materiale che si usa per le piste di breakdance) ispirandosi a due temi voluti dalla direzione artistica di SOCIAL STREET ART: “la diversità e la breakdance” e “l’ecologia e il writing”. Infine Gojo ha riprodotto dal vivo su lastre d’acciaio il visual scelto per la manifestazione e le targhe per i vincitori del contest.

break

A SOCIAL STREET ART non c’erano solo breakers, bboys e writers. Ieri, nel parco di Casale Alba si percepiva un’aria di comunanza tra le persone, un momento unico dove persone di solito distanti tra loro si sono osservate, apprezzate e unite.

Tra la folla i visi dei più adulti, che cercavano un posticino su cui appoggiarsi o sedersi, pur di restare più tempo ad ammirare questi giovani pieni di talento.

I bambini, anche i piccolissimi, arrivati numerosi, hanno preso ad imitare i ragazzi grandi, cimentandosi buffamente in acrobazie di breakdance su piste improvvisate con cartoni.

piazza

Una formula che ha dato i risultati desiderati: giovani, adulti, anziani e bambini, arte di strada e temi sociali che convivono in armonia nello scenario di un parco naturale alla periferia della città.

L’iniziativa è stata realizzata con il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione del Comune di Roma

Video e immagini della giornata

www.socialstreetart.org