Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, ma non utilizza alcun cookie di profilazione.
Per prestare il consenso all’uso dei cookies cliccare su “OK”.

  • Fuori Posto - Festival di Teatri al limite (Ed. 2014)
  • Area Agio - Yo Migro
  • Sporting United
  • Laboratorio teatrale "A tutta scena"
  • Centro sportivo comunale "Pegaso"
  • Progetto "Gioco a calcio e cresco"
  • Fuori Posto - Festival di Teatri al limite (Ed. 2014)
  • Scolarizzazione Rom
  • Laboratorio teatrale "A tutta scena"
  • Progetto "Gioco a calcio e cresco"
  • Street Work
  • Laboratorio autonomia
  • Fuori Posto - Festival di Teatri al limite (Ed. 2013)
  • Centro diurno "Antonio Palomba"
  • Social Street Art

Carta Servizi

L'edizione 2017/18 della Carta servizi: uno strumento pratico e di facile lettura per conoscere i nostri servizi e le nostre attività.

Suggerimenti e reclami

Tutti i modi per sporgere reclamo o proporre suggerimenti.
Scarica il modulo

Inclusione scolastica

MEDIATECA
Materiali informativi sui temi della disabilità e dell’inclusione scolastica. Leggi tutto...

Circo paradosso

circoparadosso_page

Scarica la locandina

Circo Paradosso - Studio sullo spettacolo
23 giugno 2010 ore 20
Teatro Patologico
- Via Cassia, 472 - Roma

E' gradita la prenotazione

“Paradosso”, dal greco “parà” (contro) e “dòxa” (opinione): il contrario di ciò che è accettato per vero. L’origine della parola la dice lunga sulle intenzioni di questo spettacolo.
Il Circo Paradosso è uno show del controsenso, in cui si rischia di trovare ciò che non ci si aspetta. E’ il posto in cui, tra buffonate di pagliacci ed equilibrismi da acrobati, trascorre la vita di un gruppo di giovani come tanti, alla ricerca del loro momento di affermazione, della loro parte di amore.
Paradosso è anche il nome del proprietario del circo, che costringe i ragazzi dietro l’apparenza di vistose maschere, perché da queste sfacciate attrazioni proviene il suo guadagno.
I numeri si succedono in pista senza tregua, bizzarri ed esagerati, e uno dopo l’altro svelano la contraddizione di queste vite in un finale davvero paradossale.
Questo spettacolo è ideato ed interpretato da un gruppo di ragazzi ed educatori del SISMIF, il servizio per l’integrazione e il sostegno del minore in famiglia, gestito dalla Cooperativa Sociale Eureka I onlus e finanziato dal Municipio XVIII Roma, che si preoccupa della tutela del benessere dei minori in difficoltà temporanea.

Adattato e diretto da Emilia Martinelli, sarà in scena il 23 giugno, per la prima volta, come una sorta di “prova aperta” di studio sullo spettacolo, presso il Teatro Patologico, per essere rivisitato e proposto, a partire dal prossimo autunno nelle scuole superiori romane.

Un’occasione per smascherare le false opinioni che si hanno sui giovani e giungere ad intravederne l’intelligenza, la lucidità, la dolorosa bellezza.

Per info e prenotazioni:

Tel. 06.39728238
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.