Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, ma non utilizza alcun cookie di profilazione.
Per prestare il consenso all’uso dei cookies cliccare su “OK”.

  • Fuori Posto - Festival di Teatri al limite (Ed. 2014)
  • Area Agio - Yo Migro
  • Sporting United
  • Laboratorio teatrale "A tutta scena"
  • Centro sportivo comunale "Pegaso"
  • Progetto "Gioco a calcio e cresco"
  • Fuori Posto - Festival di Teatri al limite (Ed. 2014)
  • Scolarizzazione Rom
  • Laboratorio teatrale "A tutta scena"
  • Progetto "Gioco a calcio e cresco"
  • Street Work
  • Laboratorio autonomia
  • Fuori Posto - Festival di Teatri al limite (Ed. 2013)
  • Centro diurno "Antonio Palomba"
  • Social Street Art

Carta Servizi

L'edizione 2017/18 della Carta servizi: uno strumento pratico e di facile lettura per conoscere i nostri servizi e le nostre attività.

Suggerimenti e reclami

Tutti i modi per sporgere reclamo o proporre suggerimenti.
Scarica il modulo

Inclusione scolastica

MEDIATECA
Materiali informativi sui temi della disabilità e dell’inclusione scolastica. Leggi tutto...

Progetto di scolarizzazione dei ragazzi rom

 Attenzione: il servizio di Scolarizzazione si è concluso ad agosto 2015.
Le azioni descritte in queste pagine non sono più attive.

img

Guarda i video
Chèjà Celen (
Ragazze che ballano)
Me sem (Io sono)

Gli interventi a favore dei ragazzi nomadi finalizzati alla scolarizzazione sono iniziati a partire dal 1993, con Deliberazioni della Giunta comunale e finanziati in parte con i fondi trasferiti dalla Regione Lazio per il Diritto allo Studio, Legge n. 29/92. Tali interventi erano concepiti in via sperimentale, rivolti ad un numero esiguo di insediamenti nomadi e di bambini e ragazzi, essenzialmente orientati a risolvere il forte disagio dovuto alle specifiche condizioni socio-ambientali.
Successivamente, a partire dal 1999, gli interventi sono stati pianificati all’interno di un “Progetto di Scolarizzazione”.

Dal febbraio 2010 ad Agosto 2015 la Cooperativa Sociale Eureka I Onlus ha operato all’interno del Campo “Cesare Lombroso”; da marzo ad agosto 2015 nel campo "La Barbuta".

Gli obiettivi del Progetto sono favorire la concreta attuazione dei diritti dell’infanzia sanciti dalla Convenzione internazionale dei diritti del Fanciullo ratificata dall’ONU il 20 novembre 1989 e recepita dallo Stato italiano con legge n. 176 del 27 maggio 1991:

  • facilitare la frequenza scolastica
  • facilitare la responsabilizzazione degli adulti rispetto alla scolarizzazione dei figli;
  • favorire la strutturazione di un atteggiamento positivo nei confronti della scuola nelle comunità dei nomadi
  • migliorare le condizioni per l’apprendimento;      
  • favorire una reciproca conoscenza ed integrazione tra mondo della scuola e cultura nomade;
  • favorire la formazione culturale degli adolescenti che non hanno seguito un regolare iter scolastico.


Le azioni per il raggiungimento di questi obiettivi prevedono progetti specifici inerenti in modo particolare i seguenti diritti dell’Infanzia:

  • il diritto al gioco
  • il diritto alla salute
  • il diritto alla famiglia
  • il diritto all’identità
  • il diritto alla libertà di espressione
  • il diritto alla libertà di pensiero, di coscienza e di religione
  • il diritto alla tutela contro ogni forma di violenza e di sfruttamento
  • il diritto all’educazione
  • il diritto al tempo libero e alle attività ricreative
  • il diritto alla tutela contro lo sfruttamento economico